Alcune fra le attrazioni della Regione Sicilia..

L'attuale Cattedrale di Palermo , che è molto vicino al Palazzo dei Normanni, è stata costruita sull'antica basilica costruita intorno al IV secolo e durante la dominazione araba era stata trasformata in una moschea. La potenza Christian restituito alla le mani dei Normanni, che ha deciso di costruire grandi cattedrali in tutte quelle città che avevano avuto luogo le battaglie più crudeli. Di qui, dunque, la maestosità di questo lavoro la cui originaria religiose e influenze architettoniche sono sempre interessati i numerosi cambiamenti per i quali è stato nel corso dei secoli per vari motivi (eventi sismici, consolidamento della struttura, ecc). Così, questo gigantesta cattedrale presenta caratteristiche tipiche delle varie correnti artistiche, sia nella sua struttura esterna e il suo interno. E' il principale luogo di culto per i cattolici di Palermo ed è stato dedicato all'Assunzione della Vergine Maria, la cui immagine è presente in diversi elementi: dipinti, affreschi, statue e persino una cappella dedicata ad esso. Questa cattedrale, oltre al suo ruolo di culto religioso, è stato il luogo dove venivano incoronati i re normanni, swevos e catalano, così come i re Vittorio Amedeo II di Savoia e Carlo III di Borbone.

La sua pianta è a croce latina, con tre navate separate da colonne, ciascuna delle quali ha una statua di un santo. Il pavimento della navata centrale ha una magnifica meridiana di marmo, che comprende intarsi di colori che rappresentano i segni zodiacali. Llama molta attenzione la sua grande altare centrale, in quanto i materiali pregiati con cui è realizzato: bronzo, marmo e lapislazzuli. Sul presbiterio anche saltano fuori al meraviglioso stile gotico catalano puro coro in legno e il vescovado realizzati in parte con antichi mosaici. E 'anche interessante osservare gli affreschi presenti nel catino absidale, in quanto rappresentano il momento in cui i cristiani riconquistarono il potere in Sicilia. Oltre alla Assunzione della Vergine Maria, la Cattedrale di Palermo venera anche Santa Rosalia, che è il patrono della città, e si dedica grande cappella situata alla destra del presbiterio. All'interno di un urna d'argento contenente le sue reliquie è. A sinistra del presbiterio, a sua volta, si chiama "Cappella del Santissimo Sacramento". E 'il più elegante cappella della cattedrale e contiene elementi realizzati con materiali preziosi come oro e lapis lazuli.

Il Parco Archeologico della Valle dei Templi ( Valle dei Templi ), è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1997, è situato nella città di Agrigento , su una collina tra uliveti e splendidi mandorli. Il parco, con una superficie di circa 1.300 ettari, è il testimone principale del dominio greca (la città precedentemente chiamato Akragas) e la conquista successiva dei Romani. Questo posto è amato non solo per gli appassionati di archeologia, ma per tutti i turisti in generale. È meraviglioso e molto piacevole camminare per le strade sterrate perfettamente segnalati e osservare tutto il parco offre ai numerosi elementi architettonici alle viste spettacolari.

i resti di quattro delle porte della città vecchia, così come una zona che era un quarto ellenistico-romano due agorà (luogo volto a riunioni sociali) e la Bouleuterion (edificio dove ha incontrato conservato il Consiglio). La caratteristica principale della Valle dei Templi si trovano i resti di dieci templi dorici, due situata alla periferia di Agrigento otto nel parco, dove uno di loro è stato recentemente scoperto ed è completamente distrutto. La maggior parte dei templi hanno subito gravi danni da terremoti e saccheggio delle loro pietre. Alcuni di loro sono stati eseguiti su una base di 3 o 4 passi per compensare le irregolarità del terreno. Ogni tempio ha ricevuto un nome la cui veridicità è molto discutibile, tranne il Tempio di Zeus chiamato Olympeion di cui è incerto, come è stato premiato dalle parole incise sulle loro pietre. Questo tempio è il più grande di tutti (56.30 × 112,60 m) ed è considerato il più grande tempio dorico mai costruito. E 'caratterizzata dalla presenza degli Atlantidei erano statue giganti in forma umana; così, nel parco è stato ricreato uno di loro si trova sul pavimento e che è la copia del quale è nel Museo Archeologico della città. Attualmente il tempio è molto distrutto a causa l' uso delle sue pietre per costruire le banchine della città di Porto Empedocle.

 

Le Catacombe di San Giovanni (Catacombe di S. Giovanni) sono nella città di Siracusa .Questo cimitero sotterraneo occupa una vasta area, sia con una leggenda metropolitana che un gruppo di studenti accompagnati dal loro insegnante scomparve all'interno per non trovare l'uscita. Il Catacombe di San Giovanni è composto da numerose gallerie intersecate tra loro, formando una sorta di città sotterranea con strade, piazze e croci. Sono completamente vuoto e che nel corso dei secoli hanno subito profanazione dai Vandali e Saraceni, tra gli altri invasori. All'interno ci sono tre diversi tipi di tombe: lóculos, che sono piccoli fori rettangolari array per la sepoltura dei bambini; arcosolio, che sono le tombe più grandi, incorniciate da un arco a tutto sesto decorato con bellissimi affreschi, dove spesso venne sepolto intere famiglie; e semplici fosse scavate nel terreno per sfruttare tutto lo spazio disponibile. Questi ultimi sono nella loro sostanzialmente coperti con terreno per facilitare il passaggio dei visitatori.

La galleria principale, chiamata decumanus maximus , è stato costruito sfruttando di un antico acquedotto restanti tracce greche sulla volta dello stesso. Da qui il ramo Catacombe in cinque braccia a sinistra e cinque a destra. Alcune di queste gallerie secondarie portano ad una sorta di grandi camere e rotatorie con lucernario centrale, dove sono stati eseguiti riti cristiani, che sono stati costruiti nel luogo in cui gli antichi depositi dell'acquedotto erano. Ognuno di questi sono stati definito come rotatorie rimane o iscrizioni su di loro. Così ci troviamo il modo - chiamato Marina rotonda, attraverso il quale è possibile accedere a una piccola galleria che conduce al vescovo arcosolio Siracosio, ha inciso tomba con monogrammi grandi. Da questa rotonda si arriva alla chiamata di Adelfia, chiamato per la fine del XIX secolo è stato trovato qui un bel sarcofago di marmo, ora esposto nel Museo Paolo Orsi di Siracusa, decorato con il busto di Adelfia accanto al marito, tra gli altri magnifici ornamenti. La terza prova è il Coffin, noto anche come Seven Virgin dalla presenza di una iscrizione dedidada alcuni di loro. Molto vicino ecco il cubicolo Eusebio, piazza, dove un tempo ha ospitato il cadavere di papa Eusebio. Qui è anche una iscrizione interessante della morte, come conferma la devozione che il popolo di Siracusa e ha mostrato nel V secolo da Santa Lucia, patrona della città. Sul lato opposto delle catacombe evidenzia rotatoria chiamato Antioquia, una bella cimitero costruito sottoterra. Per accedere è necessario per attraversare una scala su cui pareti rimangono tracce di ciò che deve avere colonne con capitelli. All'interno del mausoleo si trova la tomba di Antioquia e una bella arcosolio con numerose tombe fila.

L'Etna , in Provincia di Catania , è stato dichiarato un Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 2013. È il più alto vulcano attivo d'Europa con elevata; circa 3.322 metri. Una gran parte delle sue piste appartengono al il Parco dell'Etna, protetto e area naturale privata che è l'obiettivo di molti turisti che amanti del trekking e della natura. Alcune attrazioni dell 'Etna a cui è possibile accedere gratuitamente in quanto la maggior parte sono stati nel parco naturale che è grata.

Nella Etna è possibile effettuare escursioni a piedi (trekking o escursioni), in treno, a cavallo, in bicicletta e anche fuori - strada, e ci sono diverse impostazioni che coprono le diverse aree di percorsi di interesse. La parte superiore del cratere principale è ciò che attrae la maggior parte dei visitatori e per raggiungerlo è necessario avere una guida esperta.

La Cappella Palatina si trova all'interno del Palazzo dei Normanni a Palermo, attuale sede del Parlamento della Regione Siciliana. E 'stato costruito dai musulmani da re Ruggero II di Sicilia, che ha dedicato all'apostolo Pietro e successivamente consacrata come chiesa privata della famiglia reale. Attualmente la cappella è la sede della Parrocchia di San Pedro Apostolo di Palermo.

È in stile normanno-bizantino e l'architettura e le decorazioni interne sono un chiaro esempio della coesistenza di diverse culture e religioni del tempo: pianta tipica della basilica a tre navate, lo stile latino; la cupola emisferica sul pavimento piazza del presbiterio, il più puro stile bizantino; il soffitto ligneo della navata centrale e le travi delle altre due navi, decorata con dipinti e intagliati rappresentative della vita quotidiana dell'islam. Con le sue enormi mosaici realizzati su sfondo dorato, questa cappella irradia una luce spettacolare. L'opera più importante è il Pantocratore che si trova sulla cupola, elemento presente anche nel catino absidale centrale. Anche impressionante mosaico raffigurante il battesimo di Cristo, che è il più antico della cappella. Le tre navi che lo compongono sono separate da colonne di marmo che sono uniti da archi a sesto acuto. Entrambe le colonne e gli intradossi degli archi sono completamente decorate con le immagini degli apostoli e vari santi.

 

 

FONTE: http://mail.guiadesicilia.com

 


______________________________________________________________________________________

 

home page

il progetto

eventi in sicilia

itinerari

attrazioni

 

tematiche

aderisci al progetto

contatti & info

facebook

iscriviti alla newsletter

 

 

 

diventa sponsor

versione mobile friendly

destinazioni

gli sponsor

PHOENIX - Ass.Culturale, ricreativa, sportiva e sociale

Sede legale:Via Tripoli 104/b 98071 – Capo d’Orlando (Me) - C.F. 950 147 20 833 - Cell: +39 339.7557343